Come scegliere il giusto collare antiparassitario per cani?

Chi ha un cane sa quanto sia importante fargli sentire tutto il proprio amore accudendolo sia quando gli diamo da mangiare ogni giorno, sia quando lo portiamo a spasso all’aria aperta. Un cane, proprio come un bambino, ha bisogno di attenzioni continue.

Chi ha un cane sa quanto sia importante fargli sentire tutto il proprio amore accudendolo sia quando gli diamo da mangiare ogni giorno, sia quando lo portiamo a spasso all’aria aperta. Un cane, proprio come un bambino, ha bisogno di attenzioni continue, il suo stato di salute va monitorato costantemente e alla prima avvisaglia di qualcosa che non va a livello fisico, bisogna subito intervenire portandolo dal veterinario e acquistando solo prodotti di qualità.

Prendersi cura del proprio cane significa soprattutto verificare che nel suo pelo non ci sia presenza di parassiti quali zecche, pulci e altri fastidiosi insetti che potrebbero penetrare nella pelle dell’animale con conseguenze spesso nocive per la sua salute. Per evitare che il cane diventi bersaglio di parassiti bisogna spazzolarlo spesso, ma soprattutto bisogna prendere in considerazione solo i migliori collari antiparassitari per cani.

Collari antiparassitari per cani: come si utilizzano

In commercio esistono vari modelli di collari antiparassitari per cani. Il metodo di utilizzo è più o meno uguale per tutti i collari antiparassitari per cani. Prima di tutto bisogna estrarre il collare dalla confezione. Poi posizionare il collare intorno al collo del cane e inserire l’estremità del collare nella fibbia. A questo punto dovrete regolare il collare intorno al collo dell’animale, ovviamente senza stringerlo troppo, lasciando uno spazio di circa due dita tra il collare e il collo del cane.

Una volta raggiunta la misura giusta, tagliate la porzione in eccesso lasciando cinque centimetri circa dalla fibbia. Questo è il sistema corretto per inserire collari antiparassitari per cani che funzionano grazie a particolari principi attivi. In che modo? Lo vediamo subito.

Principi attivi dei collari antiparassitari per cani

I collari antiparassitari per cani offrono ampia protezione contro zecche, pulci e altri fastidiosi insetti tra cui cimici, e proteggono il cane dalla possibilità di contrarre la leishmaniosi che è una malattia infettiva e contagiosa causata da specifici parassiti che potrebbero anche infettare gli esseri umani.

Ecco perché i collari antiparassitari per cani sono così importanti. Non proteggono solo il cane, ma anche noi esseri umani. Ma in che modo i collari antiparassitari per cani riescono a impedire la diffusione di malattie che avvengono attraverso la puntura di insetti?

Dovete sapere che questi collari rilasciano un principio attivo che si distribuisce sulla superficie cutanea del cane attraverso la pellicola lipidica che la riviste. In questo modo esercita il cosiddetto effetto anti-feeding (repellente).

La maggior parte di questi collari antiparassitari per cani sono ben tollerati in gravidanza e allattamento e potete applicarli anche sui cuccioli a partire dalle sette settimane di vita. Un dettaglio fondamentale da non dimenticare è prestare massima attenzione ai cuccioli ai quali si inserisce il collare antiparassitario poiché crescendo, il collare gli andrà sempre più stretto. Quindi, nel caso di cuccioli, controllate i collari antiparassitari per cani ogni due giorni e verificate che ci sia sempre un po’ di spazio tra il collare e il collo del cane.

Tutti i collari antiparassitari per cani sono medicinali veterinari e vanno tenuti fuori dalla portata dei bambini. Inoltre un uso scorretto di questi collari potrebbe essere nocivo, ecco perché bisogna sempre leggere attentamente il foglio illustrativo contenuto delle confezioni. I collari antiparassitari per cani, inoltre, non vanno mai fatti indossare ai gatti poiché il principio attivo della deltametrina è tossico per i felini, i quali, come descritto in questo articolo, si mantengono in salute con particolari attrezzi spesso assai ingegnosi.

Collari antiparassitari per cani consigliati

Vediamo ora qualche esempio di collari antiparassitari per cani che ci sentiamo consigliare per i vostri amati amici a quattro zampe. Tra i prodotti ci sentiamo di consigliare l’Advantix Spot On, l’Effetix Spot On Cani, il Prevendog Collari Antiparassitario per Cani o lo Scalibor Collare Antiparassitario per cani.

Sono tutti collari antiparassitari per cani di qualità acquistabili a prezzi contenuti soprattutto se l’ordinazione viene eseguita online sul sito Lallohallo.com. Ognuno di questi collari migliorerà lo stato di salute del vostro cane proteggendolo da attacchi di insetti tra cui zecche, cimici, pulci, che spesso sono dannose non solo per l’animale ma anche per gli esseri umani. Proteggere i cani, quindi, significa anche proteggere noi stessi e la nostra famiglia, soprattutto se ci sono dei bambini che trascorrono molto tempo vicino al cane.

Post più Popolari

1

Come scegliere il giusto collare antiparassitario per cani?

Chi ha un cane sa quanto sia importante fargli sentire tutto il proprio amore accudendolo sia...

2

Prodotti di cancelleria, quali sono i più utilizzati?

La cancelleria è senza ombra di dubbio un elemento essenziale per qualsiasi ufficio ed è...

3

Riscaldamento a pompa di calore: come funziona?

Avete mai sentito parlare della pompa di calore? Probabilmente no, ma sappiate che si tratta di un...