Come scegliere le migliori lenti per i propri occhiali

Le lenti che si scelgono per i propri occhiali – anche più delle montature – determinano quanto si sarà felici della qualità della propria vista. Per chi vuole acquistare o cambiare le lenti degli occhiali online, ecco una serie di utili consigli.

Acquistare delle lenti per i propri occhiali non è sempre facile. Infatti, i modelli e i materiali con cui si possono sostituire le lenti possono portare a sostanziali differenze nella vista. In molti casi, affidare il proprio acquisto a internet permette di ottenere un grande risparmio; sia in termine monetari che in termini di tempo.

Infatti, non si avrà la necessità di recarsi dal proprio oculista per cambiare le lenti. In pochi giorni lavorativi, grazie ai corrieri che operano su tutto il territorio italiano, si può ricevere presso il proprio domicilio gli occhiali con le lenti prescelte.

Una delle opportunità migliori che ci offre la rete è quella rappresentata da waltlens.it. Azienda italiana dove sono presenti tecnici ottici e optometristi, permette a chi ha la necessità di sostituire le lenti degli occhiali di farlo comodamente dal proprio divano di casa. Le lenti WÄLT presenti sul catalogo online, sono disponibili in 237 tipologie di lenti. Inoltre, si ha la possibilità di scegliere tra 58 diverse colorazioni e una serie di trattamenti. Come è facile comprendere, si ha la possibilità di trovare sempre la migliore lente per la propria esigenza.

Conoscere le differenze tra le proposte presenti sul mercato è molto importante, perché può portare le persone a fare le scelte migliori in base alle proprie esigenze.

Perché scegliere le giuste lenti per occhiali è così importante?

Quando si acquistano degli occhiali, la montatura che si sceglie è importante sia per il fattore estetico che per il comfort durante le ore che si indosseranno gli occhiali. Per contro parte le lenti che si andranno a scegliere, influenzeranno quattro importanti fattori: aspetto, comfort, visione e sicurezza.

In molti casi, quando si acquistano degli occhiali e le lenti, non si investe abbastanza tempo nel considerare il materiale, la tipologia e il rivestimento della lente che si andrà a inserire nella montatura.

Le informazioni presenti in questa guida, si possono utilizzare per tutte le tipologie di lenti – lenti monofocali per correggere la miopia, la lungimiranza e/o l'astigmatismo, o se avete bisogno di lenti progressive, bifocali o altre lenti multifocali per correggere anche la presbiopia.

Materiali delle lenti per occhiali - caratteristiche e vantaggi

Con il passare degli anni, dalle tradizionali lenti in vetro si è avuta una vera e propria rivoluzione sui materiali utilizzati per la creazione di questa estensione del corpo umano.

Anche se le lenti di vetro offrono ottiche eccezionali, sono pesanti e possono rompersi facilmente. Cosa che può diventare pericolosa se il vetro viene a contatto con l’occhio. Proprio per questo motivo, le lenti realizzate con il vetro sono sempre meno utilizzare per gli occhiali da vista.

Nel 1947, in California negli Stati Uniti d’America sono state create le prime lenti in plastica. Erano realizzate con un polimero plastico chiamato CR-39, abbreviazione di “Columbia Resin 39”. Il numero 39, indica la 39a formula di una plastica termolimerizzabile sviluppata da PPG Industries dagli inizi degli anni 40.

Grazie al suo peso ridotto (una lente in plastica ha un peso inferiore del 50% se paragonata a una tradizionale), al basso costo e alle eccellenti qualità ottiche, la platica CR-39 rimane ancora oggi un materiale molto popolare per le lenti degli occhiali.

Lenti in policarbonato. Nei primi anni 70 si è vista la comparsa sul mercato delle prime lenti in policarbonato per occhiali di sicurezza. Con il passare degli anni, le lenti in policarbonato sono diventate sempre più popolari nei più svariati utilizzi.

Originariamente questo materiale è stato sviluppato per la creazione delle visiere dei caschi per l’aeronautica militare e come “vetro” di protezione in banche e istituti di sicurezza. Il policarbonato è un materiale significativamente più resistente e leggero del CR-39, il che lo rende perfetto come materiale per gli occhiali dei bambini, occhiali di sicurezza e occhiali sportivi.

Lenti in plastica ad alto indice. Con l’avanzare della tecnologia e la richiesta di lenti sempre più leggere e resistenti, diversi produttori di lenti hanno introdotto lenti in plastica ad alto indice. Queste lenti sono diventate le più utilizzate, poiché permettono anche un indice di rifrazione più elevato e possono avere un peso specifico inferiore.

Tralasciando le richieste specifiche di occhiali in vetro, ai giorni nostri le lenti da vista sono realizzate prettamente in materiali plastici.

Indice di rifrazione

L’indice di rifrazione (o refractive index in lingua inglese) di un materiale per lenti per occhiali è un indice di misura relativa dell’efficienza con cui il materiale rifrange (piega) la luce. Questo numero, dipende dalla velocità con cui la luce attraversa il materiale.

In particolare, l’indice di rifrazione di un materiale per lenti da occhiali è il rapporto tra la velocità della luce nel vuoto, divisa per la velocità della luce mentre attraversa il materiale della lente.

Ad esempio, l’indice di rifrazione della plastica CR-39 è di 1,498. Questo significa che la luce viaggia circa il 50% più lentamente attraverso la plastica R-39 che attraverso il vuoto.

Più è alto l’indice di rifrazione di un materiale, più la luce si muove lentamente attraverso di esso. Quindi, maggiore è l’indice di rifrazione di un materiale che compone le lenti, minore è la quantità di materiale necessario per piegare la luce nella stessa misura di una lente con un indice di rifrazione inferiore.

Trattamenti per le lenti degli occhiali

Quando si ha intenzione di sostituire le lenti degli occhiali, è bene ricordare che per avere una maggiore durata è opportuno che queste siano trattate. Ecco i più comuni trattamenti a cui si possono trattare le lenti che andranno ad essere montate sugli occhiali da vista.

Rivestimento antigraffio. Tutti i materiali leggeri per la realizzazione di lenti per gli occhiali, hanno una superficie più morbida e soggetta a graffi e abrasioni rispetto alle lenti in vetro. La lente per occhiali più morbida è anche quella più resistente agli urti: il policarbonato.

Quando si sceglie di acquistare delle lenti per i propri occhiali in policarbonato o plastica ad alto indice è estremamente consigliabile un rivestimento antigraffio per prolungare la loro durata.

La maggior parte dei moderni rivestimenti antigraffio possono rendere le lenti per occhiali altrettanto resistenti ai graffi delle tradizionali lenti in vetro. Per chi acquista delle lenti per un bambino o per attività sportive, è opportuno chiedere se è presente una garanzia contro i graffi per un determinato periodo di tempo.

Rivestimento antiriflesso. Il rivestimento antiriflesso presente sulle lenti serve ad eliminare il riflesso che riduce il contrasto e la chiarezza; in particolare nelle ore notturne. Questa “pellicola” protettiva offre anche la possibilità di rendere quasi invisibili le lenti e quindi a migliorare il contatto visivo con le altre persone. Le lenti con un rivestimento antiriflesso hanno meno probabilità di avere punti di abbagliamento nelle fotografie.

Il rivestimento antiriflesso è particolarmente importante se si scelgono lenti ad alto indice. Maggiore è l’indice di rifrazione di un materiale per lenti, maggiore è la luce che le lenti possono riflettere. Questa loro caratteristica, che rende questa tipologia di lente ad avere una maggiore luminosità, senza un trattamento antiriflesso le porta a essere molto riflettenti.

Trattamento UV-bloccante. L’esposizione cumulativa alla radiazione ultravioletta (UV) nociva dei raggi solari nel corso della vita di una persona è stata associata a problemi oculati in tarda età. Tra i problemi più comuni, si può presentare la cataratta e la degenerazione maculare.

Per questo motivo, è bene prendere precauzioni e proteggere gli occhi dai raggi UV fin dalla prima infanzia. Fortunatamente, il policarbonato e quasi tutte le lenti in plastica ad alto indice hanno una protezione UV integrata al 100%. Le caratteristiche di assorbimento del materiale con cui sono realizzate le lenti, permette di “stare tranquilli sotto ai raggi del soli” in ogni istante.

Per chi sceglie degli occhiali realizzati con plastica CR-39, è bene verificare se è presente un trattamento per bloccare i raggi UV. Questo materiale, non è in grado di fornire la stessa protezione che le lenti realizzate con gli altri materiali possono fornire.

Costo delle lenti per occhiali da vista

A seconda della tipologia di lente, dei trattamenti che si scelgono e del design della lente stessa si può avere un aumento o una diminuzione del prezzo di acquisto delle lenti per occhiali da vista. Quando si ha la necessità di sostituire le lenti degli occhiali, è bene prendere in considerazione anche il loro utilizzo per stabilire il budget che si vorrà spendere.

Se si devono sostituire delle lenti in un occhiale che si utilizza per la maggior parte del tempo all’esterno in attività sportive o in movimento, è bene indirizzare la propria scelta su una lente più pesante e più economica. In questo modo, anche se si riga o si rovina accidentalmente, il costo per una sostituzione non sarà troppo oneroso.

Se si sceglie di sostituire le lenti degli occhiali principali, quelli che si utilizzano tutto il giorno e per molte ore davanti ad un personal computer, è opportuno investire una cifra più che considerevole per questo acquisto.

Le lenti degli occhiali da vista, che sono il pezzo più importante di questo sistema per migliorare la vista delle persone, è bene che siano sempre di qualità e con tutte le caratteristiche per durare molti anni. Anche nel caso di accidentali cadute o problemi dovuti al lavoro di una persona. Prima di fare un acquisto, se non si ha la possibilità di consultare il proprio oculista, è bene approfondire le varie proposte presenti sul mercato e quindi fare la scelta più opportuna.

Post più Popolari

1

5 alimenti che aiutano a ridurre il colesterolo

Un livello di colesterolo troppo alta non è sicuramente positivo per la propria salute. Per chi è...

2

Cancro intestinale: i sintomi più comuni

Il cancro all’intestino è un male che non arriva da un giorno all’altro. I primi segni di questa...

3

Come funzionano le cuffie wireless?

Le cuffie senza fili sono delle cuffie che servono a collegare un dispositivo come uno smartphone...