Amnesia alimentare: che cosa è?

Mangiare in maniera automatica, senza rendersene conto, spesso è una specie di abitudine che prende in nome di amnesia alimentare. Vediamo più in dettaglio che cosa è e come affrontarla.

Mangiare in maniera automatica, senza rendersene conto, spesso è una specie di abitudine che prende in nome di amnesia alimentare. Vediamo più in dettaglio che cosa è e come affrontarla.

Se si ha iniziato da poco a seguire una dieta sana, ma non si riesce a perdere pesi – o peggio ancora, si è in continuo aumento – sono diverse le cause che potrebbero portare a questa situazione. Una delle meno conosciute, ma che in molte situazioni si rileva essere la causa fondamentale del non dimagrire, è l’amnesia alimentare.

Numerosi studi che hanno dimostrato che sono molte le persone, che in maniera del tutto involontaria, mangiano snack, patatine o altre cose senza farci caso. Vuoi per una cattiva abitudine alimentare, vuoi per noia, si ritrovano a mangiare per buona parte del giorno senza pensarci molto. Purtroppo, il proprio peso sulla bilancia è un fattore a cui si farà molto caso in queste situazioni.

Quando si è al lavoro o sul divano di casa, in molti casi ci si porta qualche snack per “compagnia”. Per chi vuole comprendere se questi snack sono salutari o meno, è bene che inizi a leggere la zona dell’etichetta dove sono riportati gli ingredienti e il contenuto di calorie di ogni alimento. Leggendo queste etichette, si potrà comprendere quante calorie extra si andrà ad inserire nel proprio corpo.

Come evitare di sgranocchiare del cibo extra?

Qui di seguito sono presenti tre semplici consigli che permettono a ogni persona di evitare di sgranocchiare del cibo fuori dai propri pasti.

  • Tenere un diario alimentare di quello che si mangia per almeno quindici giorni. Man mano che si mangia qualche cosa, è bene aggiornare il diario con la quantità esatta di cosa si è mangiato. È bene farlo immediatamente, per non dimenticarsi qualche cosa di piccolo o che si mangia soprappensiero. Entro la fine del periodo di scrittura del diario, riuscirete a comprendere quali sono gli sgarri da rimuovere e quindi eviterete di ingerire calorie al di fuori del vostro piano di alimentazione.
  • Tenete sempre alla vostra portata delle gomme da masticare senza zucchero. Quando vi trovate in una situazione dove ci sono molti cibi che vi tentano – ad esempio un aperitivo, del momento in cui preparate la cena o altro – grazie alla gomma da masticare potrete stare lontani dalle tentazioni.
  • Se proprio non riuscite a non mangiucchiare qualche cosa, provate a tenere vicino a voi un pinzimonio o della verdura fresca tagliata a fettine. In alternativa, se non vi piace particolarmente la verdura cruda, perché non provate a mangiare una mezza mela o una pesca? Sono delle ottime alternative a biscotti, barrette energetiche o altri dolciumi che vi possono solo fare ingrassare.

Perdere peso non è mai un’operazione semplice, in particolare se non si tiene sotto controllo la propria voglia di mangiare. Le tentazioni durante la giornata sono molte, ma grazie a questa serie di consigli si potrà essere sicuri di non incappare in un attacco di amnesia alimentare.

Post più Popolari

1

5 alimenti che aiutano a ridurre il colesterolo

Un livello di colesterolo troppo alta non è sicuramente positivo per la propria salute. Per chi è...

2

Allestire la vetrina di un negozio: 5 regole da seguire

Le vetrine dei negozi sono come i cartelloni pubblicitari per il proprio negozio. Per chi è in...

3

Amnesia alimentare: che cosa è?

Mangiare in maniera automatica, senza rendersene conto, spesso è una specie di abitudine che...