Facilità di lavorazione delle lamiere forate e campi di impiego

L’incredibile praticità di utilizzo di oggetti come le lamiere forate sta completamente cambiando molti aspetti nel mondo dell’edilizia, soprattutto per la possibilità di aggiornamento dei materiali, per la molteplicità di forme e dimensioni che possono essere sviluppate attraverso l’utilizzo di questo particolare materiale.

Resistenti e facilmente modellabili allo stesso tempo, le lamiere forate rappresentano un discreto vantaggio rispetto a molti altri materiali prodotti con conformazione differente. Le lamiere forate sono dei fogli di diverse dimensioni di spessore che presentano una caratteristica foratura uniformemente distribuita su tutta la superficie.

Questo tipo di foratura contribuisce in maniera molto efficace a garantire la flessibilità del foglio stesso, in modo che questo possa essere trattato con diversi procedimenti ed utilizzato per la costruzione di strutture specifiche.

La flessibilità del foglio, oltre che essere garantita dal suo spessore, che incide anche sulla resistenza, è fornita dal tipo di materiale che viene utilizzato per la produzione.

A livello industriale le più utilizzate sono le lamiere forate in alluminio che garantiscono anche una discreta resistenza, e le lamiere in acciaio zincato che riescono a coniugare con efficienza tutti e due gli aspetti fondamentali per le lamiere, cioè resistenza e flessibilità.

Campi di impiego delle lamiere forate

Oggi l’utilizzo di lamiere forate prodotte industrialmente sono impiegate soprattutto in ambito edile, in maniera più specifica come particolare elemento per l’arredamento di interni ed esterni. Molti utenti scelgono questo materiale per sviluppare recinzioni di varie altezze e di vario spessore, in quanto dimostrano di essere molto più resistenti alle intemperie e più semplicemente applicabili e sostituibili.

Di recente utilizzo anche per lo sviluppo di progetti da interno, le lamiere forate consentono di sviluppare un’efficiente superficie divisoria tra ambienti e negli ambienti. Questo specifico utilizzo consente di mantenere un’efficace separazione di questi ma un altrettanto efficace possibilità di rimozione degli stessi.

Questo tipo di materia, inoltre, proprio grazie alla particolare presenza di fori di varie dimensioni, consente di mantenere una valida illuminazione degli ambienti stessi senza sottrarre alcun angolo all’assorbimento della luce naturale durante il giorno e della luce artificiale una volta sceso il buio.

In molti casi le lamiere forate sono utilizzate come utili balaustre per passaggi interni all’appartamento, per la messa in sicurezza di soppalchi e scale, oppure per la messa in sicurezza di terrazze e balconi, così come per lo sviluppo di elementi divisori tra gli stessi.

Non faccia illudere la presunta sensibilità agli urti o la delicatezza che viene spesso attribuita a questo specifico materiale, in quanto le lamiere forate sono in grado di resistere ed assorbire urti piuttosto potenti senza subire il minimo danno anche grazie alla pratica elasticità che le contraddistingue.

Oggi le lamiere forate, con fori di diverse dimensioni a seconda degli utilizzi, sono prodotte a livello industriale. Un tipo di modalità di produzione che ha consentito un deciso ribasso nei prezzi di vendita ed un aumento della disponibilità del materiale stesso, che viene sempre più spesso utilizzato anche per la produzione di elementi di arredo ed accessori di piccole dimensioni.
Un modo unico per vivere in maniera diversa la casa e dare a questa un tocco all’avanguardia nei particolari.

Commenta per primo questo articolo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*